Verso il porta a porta

10 Passi verso il Porta a Porta

  1. La nuova raccolta differenziata sarà introdotta gradualmente a partire dalla primavera 2018. Si passerà dall’attuale raccolta a cassonetto stradale alla raccolta porta a porta per le utenze domestiche (famiglie) e non domestiche (aziende, enti, ecc.).
  1. Per garantire la tutela del decoro urbano e migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti, il territorio dei Comuni è stato suddiviso in zone caratterizzate da servizi specifici appositamente studiati per rispettare le particolarità di ogni area.
  1. Per  supportare i cittadini in fase di avvio ed orientarli correttamente alle modalità di raccolta, saranno promosse alcune iniziative di comunicazione. Si comincerà con una lettera al cittadino per comunicare la visita di un addetto alla distribuzione.
  1. A seguire, prenderà avvio una campagna affissioni in spazi pubblici e sui media che durerà fino al completamento della distribuzione.
  1. In ogni Comune saranno organizzate serate informative. Le date degli incontri sono indicate nella lettera al cittadino e sul sito.
  1. Gli addetti alla distribuzione di Alea Ambiente, muniti di tesserino di riconoscimento, consegneranno casa per casa contenitori e sacchetti. Forniranno un manuale d’uso e un calendario con tutte le informazioni utili. In caso di assenza, l’incaricato lascerà un avviso nella cassetta postale con le indicazioni e i contatti per richiedere un nuovo appuntamento.
  1. A supporto della raccolta porta a porta, sono stati studiati alcuni servizi aggiuntivi. Sul sito e sul manuale sono indicati quali sono i servizi a disposizione.
  1. Progressivamente, in seguito alla consegna dei contenitori, saranno eliminati i cassonetti dalle strade e comincerà la raccolta porta a porta con le frequenze indicate nel calendario.
  1. Una volta completata la distribuzione, la raccolta porta a porta entrerà a pieno regime. Questo permetterà l’applicazione della tariffa puntuale commisurata all’effettiva produzione di rifiuti secondo il principio “paga quanto produci”.
  1. Per ricevere le informazioni necessarie e chiarire gli eventuali dubbi i cittadini possono: contattare il Numero Verde 800.68.98.98 (solo da telefono fisso), il Numero per chiamate da cellulari 0543 784700; oppure rivolgersi al Punto Alea in via Golfarelli, 123 – Forlì.